Gli Stati Uniti e le potenze straniere sostengono gruppi terroristici, dice Rouhani nell’incontro con Erdogan

Il presidente iraniano Hassan Rouhani (S) e il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan stringono la mano ai margini di un summit siriano nella città turistica russa di Sochi il 14 febbraio 2019. (Foto IRNA)14 febbraio 2019

Il Presidente iraniano Hassan Rouhani si è scagliato contro gli Stati occidentali, in particolare gli Stati Uniti…

via Gli Stati Uniti e le potenze straniere sostengono gruppi terroristici, dice Rouhani nell’incontro con Erdogan — Notizie dal Mondo

Annunci

Il senatore americano Richard Black visita la Siria, esprime la sua solidarietà al popolo e al Presidente Assad, visita le prime linee a Ovest di Aleppo!

John McCain? Ma per piacere!!!

Un Senatore Usa da ammirare, sul serio, invece esiste, ma si trova nel Senato della Virginia.
Ha 74 anni (come la mia mamma!), eletto dalle Contee di Loudoun e PrinceWilliam (13esimo Distretto) nel 2012.

Il suo nome è Richard “Dick” Black.

Black ha assunto posizioni pro-siriane fin dal 2014, quando inviò una lettera di congratulazioni al Presidente Assad felicitandosi per le vittorie nel Qalamoun e per la difesa delle comunità cristiane ivi presenti.

Nel 2016 Black ha visitato per tre giorni la Siria, dichiarando nel corso del suo viaggio che l’alleanza americana con Arabia Saudita e (all’epoca) Turchia era una cosa “vergognosa” e che queste nazioni rappresentavano “l’apice della viltà” per il loro sostegno ai terroristi.

Adesso Black é tornato in Siria ed é stato accompagnato sul fronte di Aleppo, dove ha visitato le postazioni avanzate dell’Esercito Arabo Siriano, accompagnato da team di giornalisti che hanno raccolto le sue parole ‘a caldo’.

Seguono video delle dichiarazioni del Senatore:

In questo primo segmento Black identifica chiaramente il Fronte Al Nusra come il successore di ‘Al Qaeda’ (correttamente, infatti in precedenza il gruppo si faceva chiamare Al-Qaeda in Siria), ricorda il suo coinvolgimento negli attentati dell’11 settembre e fa notare come a una sola strada di distanza, inizi il territorio da esso controllato ad Ovest di Aleppo.

Qui menziona come la postazione dove si trova una volta era occupata dai terroristi e di come la liberazione di Aleppo sia stata una delle più grandi vittorie siriane nella guerra.

Nel segmento finale egli fa un piccolo panegirico delle forze armate siriane, lodandone l’organizzazione, la professionalità e il loro scrupolo nel cercare di condurre le loro operazioni minimizzando o evitando perdite umane; scrupolo che manca totalmente ai terroristi takfiri.

Poi il video si interrompe ma Black stava dicendo che il Mondo Civile dovrebbe essere felice che Idlib stia per essere attaccata visto che ciò significa che un territorio rimasto per anni sotto il tallone dei terroristi e delle loro ‘leggi’ barbariche sta per venire liberato.

thanks to: Palaestina Felix