L’UNICEF condanna l’esercito israeliano per l’omicidio di bambini palestinesi

IMEMC. L’UNICEF è “profondamente rattristato” per la morte di due ragazzini di 13 e 17 anni, uccisi venerdì dall’esercito israeliano di occupazione, vicino alla barriera di confine nella Striscia di Gaza sotto assedio. “Le circostanze esatte della loro morte sono sotto indagine”, ha spiegato sabato l’UNICEF in una dichiarazione. “Dall’inizio dell’anno sono 4 i bambini…

via L’UNICEF condanna l’esercito israeliano per l’omicidio di bambini palestinesi — Notizie dal Mondo

Annunci

Bambino palestinese perde un occhio a causa di un cecchino israeliano

8 febbraioIl bambino palestinese Muhammad Al-Najjar (12) sta vivendo un grave shock psicologico dopo aver perso l’occhio destro a causa del proiettile di un cecchino israeliano, durante la sua partecipazione alle proteste della Grande Marcia del Ritorno, l’11 gennaio. Quando Muhammad è venuto a conoscenza del suo occhio, si è chiuso nella sua stanza e…

via Bambino palestinese perde un occhio a causa di un cecchino israeliano — Notizie dal Mondo

 

Le forze israeliane arrestano i parenti di un ragazzino sospettato di aver pugnalato due israeliani

Gerusalemme – Ma’an. Mercoledì le forze israeliane hanno arrestato il padre e i due fratelli del 16enne palestinese sospettato di aver pugnalato due israeliani nei pressi di Maale Adumim.

Hani Halabiya, portavoce di un comitato locale, ha dichiarato che le forze israeliane hanno arrestato Samir Abu Sneineh e i suoi figli Murad e Tariq dopo aver fatto irruzione nella loro casa a al-Eizariya.

Gli arresti hanno provocato degli scontri nel quartiere. Le forze israeliane hanno lanciato gas lacrimogeni e proiettili d’acciaio rivestiti di gomma, ferendo quattro palestinesi alla testa e un altro al piede.

In precedenza, il 16enne Ibrahim Salim Abu Sneineh aveva accoltellato e ferito lievemente due israeliani in un negozio di Rami Levy nella zona industriale di Mishor Adumim, nell’insediamento di Maale Adumim. Una guardia di sicurezza israeliana fuori servizio aveva sparato ad Abu Sneineh, ferendolo.

Il portavoce della polizia israeliana Micky Rosenfeld aveva scritto su Twitter che il sospettato era in “gravi condizioni”.

thanks to: Infopal