Cellule Immunoregolatorie: Possono essere utilizzate per il trapianto?

Seguendo il percorso traslazionale delle cellule CAR T in oncologia, gli scienziati stanno preparando cellule immunoregolatorie e mirando ad una tolleranza durevole nel trapianto.

  • La terapia cellulare T con recettore dell’antigene chimerico (CAR) viene utilizzata con successo in clinica per trattare alcune forme di cancro.
  • Diversi prodotti cellulari sono attualmente in fase di studio nel campo dei trapianti, tra cui cellule T regolatorie (Treg) specifiche del donatore, Treg policlonali espanse, cellule dendritiche regolatorie e cellule stromali mesenchimali.
  • Sperimentazioni cliniche hanno iniziato a dimostrare che è possibile espandere e consegnare Tregs in modo sicuro. Questi primi risultati stanno attraendo molteplici gruppi di ricercatori nel campo della terapia cellulare.

continua Cellule Immunoregolatorie: Possono essere utilizzate per il trapianto? — Notizie dal Mondo

Annunci

Dying Californian takes Monsanto to court for hiding cancer-causing effect of Roundup weedkiller

Dying Californian takes Monsanto to court for hiding cancer-causing effect of Roundup weedkiller
A Californian groundskeeper with terminal cancer is set to become the first person to take agrobiotechnology giant Monsanto to trial, claiming that the company has suppressed the cancer risk of its product for decades.

DeWayne Johnson, 46, who has just a few months left to live, will take the stand against Monsanto in San Francisco County Superior Court. The landmark trial is scheduled to begin June 18.

Johnson, a father of three, was diagnosed with non-Hodgkin lymphoma at the age of 42. He had earlier worked for a school district, “where his responsibilities included direct application of Roundup and RangerPro, another Monsanto glyphosate product, to school properties,” the lawsuit claims.

“Monsanto does not want the truth about Roundup and cancer to become public,” Johnson’s attorney, Michael Miller, said in an interview with the Guardian. “We look forward to exposing how Monsanto hid the risk of cancer and polluted the science.”

The corporation attempted to bar experts, hired by Johnson, from testifying and his legal team from using certain research. Monsanto insists that the cancer the man suffers from hasn’t been caused by exposure to its products.

According to the order signed by San Francisco Superior Court judge Curtin Karnow last week, some of Monsanto’s requests were granted. However, the judge allowed Johnson’s lawyers to deploy various peer-reviewed studies and expert evidence during the trial.

The state of California and the International Agency for Research on Cancer (IARC), a branch of the World Health Organization (WHO), have previously labelled glyphosate as a probable human carcinogen. However, US and EU watchdogs haven’t banned the chemical from widespread agriculture use.

Monsanto has rejected all allegations and scientific findings of carcinogenicity of the chemical. In the meantime, around 4,000 plaintiffs have filed similar lawsuits, claiming that they or their relatives were sick from the exposure to Monsanto’s Roundup.

Sorgente: Dying Californian takes Monsanto to court for hiding cancer-causing effect of Roundup weedkiller — RT Business News

Davi Yanomami negli Stati Uniti: ‘Dobbiamo lottare insieme per salvare la Terra’

6 maggio 2014

Durante la sua eccezionale visita negli Stati Uniti Davi Yanomami ha visitato il Muir Woods in California e altri luoghi famosi.

Durante la sua eccezionale visita negli Stati Uniti Davi Yanomami ha visitato il Muir Woods in California e altri luoghi famosi.

© Pablo Levinas/Survival

“Dobbiamo lottare insieme per salvare la Terra”, è questo il messaggio che Davi Kopenawa, sciamano e portavoce Yanomami, ha lanciato al pubblico americano.

Davi, noto come il “Dalai Lama della foresta”, è arrivato negli Stati Uniti in occasione della Giornata Mondiale della Terra ed è stato accolto nel territorio degli Ohlone a San Francisco da un rappresentante del villaggio Chictactac, nel corso di una cerimonia speciale.

Lo sciamano è stato invitato in California dal Presidio Trust di San Francisco, la cui mostra “Crown jewels” propone anche meravigliose foto degli Yanomami e del loro territorio nell’Amazzonia brasiliana, e racconta i problemi che colpiscono la tribù.

Davi è conosciuto in tutto il mondo per l’instancabile lavoro a protezione della foresta della sua tribù. È presidente dell’associazione yanomami Hutukara e, insieme a Survival International e alla ONG Pro Yanomami Commission, ha guidato la campagna internazionale per proteggere il territorio yanomami a seguito dell’ondata di minatori illegali che negli anni ’80 decimò la tribù. Nel 1992 il governo riconobbe finalmente la loro terra come territorio indigeno, ma l’attività mineraria illegale continua ancora oggi.

Nel corso del suo viaggio Davi Yanomami ha tenuto diversi discorsi illuminanti, e ha venduto e firmato copie del suo nuovo libro “The Falling Sky” ('La caduta del cielo')

Nel corso del suo viaggio Davi Yanomami ha tenuto diversi discorsi illuminanti, e ha venduto e firmato copie del suo nuovo libro “The Falling Sky” (‘La caduta del cielo’)

© Pablo Levinas/Survival

Davi ha parlato al Presidio Trust, all’ Università della California Berkeley e alla libreria Emerald Tablet (in collaborazione con la libreria City Lights), e ha venduto e firmato decine di copie del suo straordinario libro “The falling sky” (‘La caduta del cielo’).

Decine di migliaia di persone hanno seguito in diretta sul sito Reddit la sessione di “Chiedimi qualunque cosa” dedicata a Davi: lo sciamano ha risposto a domande sullo sciamanesimo, sulla vita nella foresta e sull’antropologo Napoleon Chagnon, che ha descritto gli Yanomami come un popolo “violento”.

Davi ha inoltre incontrato il governatore della California Jerry Brown e ha parlato con lui dei seri pericoli che minacciano il suo popolo: i minatori illegali inquinano i fiumi e diffondono la malaria, e un progetto di legge attualmente in discussione minaccia di aprire il loro territorio all’attività estrattiva su larga scala.

In un incontro all’Università di Berkley, lo sciamano ha raccontato a centinaia di persone che “l’attività mineraria su larga scala sembra un enorme mostro che vuole distruggere la terra e la natura”, e ha lanciato un appello per passare all’azione.

La visita di Davi si è conclusa con un’appassionata conversazione con alcuni ragazzi della scuola superiore che gli hanno fatto domande sugli Yanomami, sul loro stile di vita e su come la tribù si prende cura della foresta.

Fiona Watson, Direttrice del Dipartimento Campagne di Survival ed una delle massime esperte al mondo di tribù incontattate, ha accompagnato Davi nel suo straordinario viaggio.

Note:

– Leggi qui l’intervista a Davi della giornalista di NPR (National Public Radio), Barbara King.
– Un ringraziamento speciale all’ Instituto Socioambiental (ISA) per il suo sostegno. L’ISA lavora a stretto contatto con gli Yanomami nella campagna per la protezione della loro foresta.

thanks to: Survival