Resistenza palestinese: diritti dei palestinesi non sono negoziabili

I gruppi della Resistenza palestinese hanno dichiarato che la conferenza economica sponsorizzata dagli Stati Uniti in Bahrain, dal 25 al 26 giugno 2019, è un pericoloso passo in avanti per annientare la Palestina i cui diritti non sono negoziabili. La questione della Palestina è totalmente politica e i diritti dei palestinesi non sono in vendita …

via Resistenza palestinese: diritti dei palestinesi non sono negoziabili — Notizie dal Mondo

Annunci

Il Rapporto annuale 2018 di Peace Now sugli insediamenti nei 10 anni del governo Netanyahu.

Nel 2018 la costruzione di nuovi insediamenti è stata del 9% al di sopra della media. 19.346 unità abitative sono state costruite nell’ultimo decennio sotto il PM Netanyahu Il 70% delle costruzione sono in “Insediamenti isolati” English version Peace Now – 14 maggio 2019 Immagine di copertina: Mappa della costruzione degli insediamenti durante il decennio di…

via Il Rapporto annuale 2018 di Peace Now sugli insediamenti nei 10 anni del governo Netanyahu. — Notizie dal Mondo

La francese Alstom lascia la ferrovia dei coloni

Israele ha difficoltà a trovare aziende internazionali disposte ad espandere la ferrovia leggera di Gerusalemme, che collega i suoi insediamenti illegali nella Cisgiordania occupata a Gerusalemme. (OzinOH) English version di Ali Abunimah, 13 maggio 2019 Due compagnie israeliane hanno inviato domenica una lettera al primo ministro Benjamin Netanyahu chiedendo una proroga urgente della scadenza per…

via La francese Alstom lascia la ferrovia dei coloni — Notizie dal Mondo

71° anniversario della Nakba, l’API: una data tragica per il popolo palestinese

Il 15 maggio 2019 si commemora il 71° anniversario della Nakba, una data tragica per il popolo palestinese, da oltre 71 anni vittima di pulizia etnica, documentata accuratamente da storici palestinesi, israeliani e internazionali e dal diritto umanitario.
Le risoluzioni ONU, le convenzioni di Ginevra, dell’Aja, il diritto internazionale in generale, ribadiscono con forza il Diritto al Ritorno dei Palestinesi alla loro patria, da dove furono scacciati oltre settanta anni fa attraverso massacri perpetrati da bande terroristiche del movimento sionista: un esempio emblematico è il massacro di Deir Yassin, dietro Gerusalemme.
Inoltre, più di 780 tra città e villaggi furono svuotati dai loro abitanti.
La comunità internazionale ha il dovere morale e legale di rispettare e fare applicare le convenzioni che riguardano la questione palestinese.
Ogni giorno, i Palestinesi nella Palestina storica e nella diaspora raccontano a figli e nipoti i tragici ricordi, che vengono così tramandati da generazione a generazione, con le chiavi della casa in Palestina che il nonno non ha mai dimenticato o messo da parte.
Questa resilienza e questo attaccamento e resistenza della memoria significano il fallimento dei pionieri del movimento sionista.
In quest’occasione, l’API conferma la propria salda posizione sui diritti del popolo palestinese e sulla memoria storica, e invita tutti i Palestinesi in Italia, in Europa e in tutto il mondo a un maggior impegno politico e sociale, all’assoluto sostegno alla popolazione palestinese sotto assedio, da oltre 13 anni, nella Striscia di Gaza, al rispetto della Grande Marcia del Ritorno, al supporto di Gerusalemme, che viene tutti i giorni violentata dai coloni, dalla polizia e dall’autorità israeliana nel tentativo di trasformarla in una città ebraica con l’assoluto appoggio del presidente USA Donald Trump.
La comunità internazionale deve prendere coscienza che stare dalla parte di Israele significa schierarsi con il carnefice criminale.
Guardiamo con attenzione e amarezza la corsa dei vari governi arabi ed occidentali verso Israele, che dimenticano gli abusi, la continua pulizia etnica nei confronti della popolazione autoctona palestinese.
Invitiamo tutti i cittadini liberi del mondo a boicottare ogni forma di rapporto e iniziative di qualsiasi tipo – economico-militare-scientifico ed artistico – con l’occupazione israeliana, riconoscendo il ruolo del BDS in Italia e in tutto il mondo.
Roma, 15 maggio 2019

API-Associazione dei Palestinesi in Italia

https://i1.wp.com/www.infopal.it/wp-content/uploads/2016/05/Nakba-e1463269186319.jpg

thanks to: Agenzia stampa Infopal

via 71° anniversario della Nakba, l’API: una data tragica per il popolo palestinese — Notizie dal Mondo

Cellule Immunoregolatorie: Possono essere utilizzate per il trapianto?

Seguendo il percorso traslazionale delle cellule CAR T in oncologia, gli scienziati stanno preparando cellule immunoregolatorie e mirando ad una tolleranza durevole nel trapianto.

  • La terapia cellulare T con recettore dell’antigene chimerico (CAR) viene utilizzata con successo in clinica per trattare alcune forme di cancro.
  • Diversi prodotti cellulari sono attualmente in fase di studio nel campo dei trapianti, tra cui cellule T regolatorie (Treg) specifiche del donatore, Treg policlonali espanse, cellule dendritiche regolatorie e cellule stromali mesenchimali.
  • Sperimentazioni cliniche hanno iniziato a dimostrare che è possibile espandere e consegnare Tregs in modo sicuro. Questi primi risultati stanno attraendo molteplici gruppi di ricercatori nel campo della terapia cellulare.

continua Cellule Immunoregolatorie: Possono essere utilizzate per il trapianto? — Notizie dal Mondo

Razzi lanciati da Gaza atterrano a Tel Aviv dopo aver eluso il sistema missilistico Iron Dome di Israele

Almeno due razzi lanciati dalla Striscia di Gaza assediata sono atterrati nella capitale israeliana Tel Aviv, eludendo il sistema missilistico Iron Dome per segnare l’ennesima imbarazzante sconfitta di una delle forze militari più costose del mondo. L’attacco di giovedì sera ha fatto scattare l’allarme missilistico in tutto il centro di Israele, hanno riferito i media…

via Razzi lanciati da Gaza atterrano a Tel Aviv dopo aver eluso il sistema missilistico Iron Dome di Israele — Notizie dal Mondo

I bambini non vaccinati non presentano alcun rischio per nessuno, lo afferma l’immunologo di Harvard

11 Marzo 2019

I fatti:L’immunologo Tetyana Obukhanych ha scritto una lettera aperta ai legislatori che potrebbero pensare di rimuovere le esenzioni dal vaccino e hanno sostenuto che i bambini non vaccinati non presentano rischi per la salute maggiori rispetto ai bambini vaccinati.

Riflettere su:Possiamo usare il nostro discernimento per distinguere tra coloro che cercano la verità e coloro che cercano di nasconderlo quando si tratta di sicurezza ed efficacia dei vaccini?

via I bambini non vaccinati non presentano alcun rischio per nessuno, lo afferma l’immunologo di Harvard — Notizie dal Mondo

ENI: corruzione in Nigeria, un morto sulla piattaforma di Ancona, 100 incidenti in Basilicata

Ecco qui, in un breve riassunto la nostra petrol-ditta nazionale.

Uno schifo che nessuna operazione di chirugia estetica puo’ risanare.

Basilicata 100esimo incidente ENI in sette anni – Piattaforma Barbara ENI (Ancona) : 1 morto e due feriti – Nigeria: assieme alla Shell ENI accusata di 1.3 miliardi di USD in mazzette.

continua Notizie dal Mondo

 

Rapporto ONU sull’apartheid israeliano

Rapporto Onu: Pratiche israeliane nei confronti del popolo palestinese e questione dell’Apartheid di Richard Falk e Virginia Tilley Dal 10 al 17 marzo 2019 sarà in Italia e in Slovenia (Torino, Lubiana, Trieste, Bologna, Roma) per una serie di incontri la Prof. Virginia Tilley, co-autrice, insieme al giurista Richard Falk, del rapporto commissionato dall’ONU

continua Rapporto ONU sull’apartheid israeliano — Notizie dal Mondo