Olio di palma: non si salva nessuno

Nessuno è al sicuro. Questa è la conclusione di un nuovo rapporto pubblicato dalla rete ambientalista indonesiana Eyes on the Forests, dimostrando come anche compagnie  di palma da olio certificate trattano olio proveniente dalla deforestazione illegale. Le piantagioni di olio di palma piantagione aperte illegalmente nelle delle aree protette continuano a rifornire i maggiori produttori. Nonostante gli impegni a fermare la deforestazione, le residue foreste dell’Indonesia, ormai sempre più piccole e sempre più preziose continuano ad essere convertite in piantagioni di palma da olio, e non le salva neppure lo status di area protetta.

La rapida crescita del consumo di olio di palma ha causato una massiccia deforestazione in Indonesia, in particolare nell’isola di Sumatra. Nel 2015, l’Indonesia e paesi vicini sono stati coperti da una cotre di fumo velenoso proveniente dagli incendi delle torbiere provenienti dalle piantagioni. Gli incendi hanno liberato in atmosfera 1,75 miliardi di tonnellate di CO2 equivalente, più di tutte le emissioni di combustibili fossili della Germania. Il fuoco viene usato per preparare il terreno delle piantagioni dopo la deforestazione.

Sorgente: Olio di palma: non si salva nessuno – Salva le Foreste

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s