COMUNICATO URGENTE: Espelliamo Israele dalla FIFA! Parte da Milano la delegazione italiana

 

COMUNICATO STAMPA
26 maggio 2015

La FIFA tenta un colpo per mettere a tacere la Palestina
Non potendo impedire alla Palestinian Football Association (PFA) di presentare la sua richiesta, , da fonti attendibili all’interno dell’organizzazione si è appreso che il Comitato Esecutivo della FIFA guidata da Sepp Blatter è ora impegnato in manovre illegali in vista del Congresso mondiale che si aprirà Giovedi 28 maggio a Zurigo.
È un dato di fatto che il presidente della FIFA Sepp Blatter non ha avuto successo, durante il suo tour della scorsa settimana in Israele/Palestina, per ottenere la resa palestinese. I dirigenti della PFA non hanno ceduto sulla loro richiesta di sospensione della federazione israeliana, che è formalmente all’ordine del giorno ufficiale (punto 15) del Congresso.
Blatter, che continua a borbottare che non dobbiamo mescolare sport e politica, si è fatto un autogol correndo dal capo del governo Netanyahu, che, come sappiamo non è responsabile per lo sport (se non del tiro col fucile o col carro armato Merkava).
Pertanto, tornato a casa a mani vuote, ma ancora determinato a compiacere i leader israeliani, Blatter e il suo entourage Lunedì hanno lavorato su un documento fornito dagli israeliani, perfettamente grottesco, ma che intendono utilizzare per cercare di prevenire qualsiasi votazione sulla sospensione.
Il fuorviante piano israeliano, che si aspetta l’apertura del congresso per presentarlo ai delegati, è quello che prevede la creazione di una nuova commissione trilaterale (FIFA, Israele, Palestina), per risolvere le controversie. Ricordiamo che tale organismo esisteva già, ed è proprio la sua impotenza ad ottenere qualcosa da Israele, che ha portato la Federazione palestinese a chiedere giustizia.

Nella “nuova” proposta, gli israeliani si impegnerebbero a emettere carte d’identità speciali per i giocatori di calcio (sì, in Palestina, è la potenza occupante che emette documenti di identità per la popolazione occupata), con “istruzioni” ai soldati dei posti di blocco, affinché riservano ai calciatori un destino un po’ più dolce rispetto al resto della popolazione palestinese!
Verrebbe, inoltre, creata un’altra commissione di studio, con l’obiettivo di «studiare» le esenzioni fiscali per attrezzature o donazioni da parte di donatori stranieri al calcio palestinese. Alla fine ci sarebbe ancora una terza commissione trilaterale per la costruzione di impianti sportivi nella Palestina occupata (non si discute degli stadi palestinesi deliberatamente bombardati dall’aviazione israeliana, non sarebbe decoroso)
Da parte palestinese si ricorda che le loro richieste sono molto chiare e modeste, vale a dire:

  • Il riconoscimento ufficiale della Football Association palestinese, da parte dello Stato di Israele e della Football Association israeliana, piena giurisdizione sul calcio all’interno dei territori occupati palestinesi (Striscia di Gaza, Cisgiordania, Gerusalemme Est);

  • Smantellamento di almeno 5 club sportivi apertamente razzisti che operano nelle colonie illegali della Cisgiordania occupata (non sono ammessi giocatori non ebrei).

  • La libera circolazione dei giocatori e più in generale il riconoscimento di tutte le infrazioni allo statuto della FIFA che proibisce con l’articolo 3 tutte le forme di razzismo e di discriminazione.

Niente a che vedere, dunque, con lo stracotto che la FIFA intende presentare ai delegati.

trad. Invictapalestina

Versione originale francese: http://www.europalestine.com/spip.php?article10679

Contatto: StopRacismeFifa@gmail.com

Tel: +33 6 73 38 24 84 o +33 6 80 88 71 54

Una delegazione italiana partirà giovedì alle ore 9.00 da Milano per Zurigo.

Ritorno con partenza alle 18,45 da Zurigo arrivo a Milano alle 22,15


38 Euro A/R con Bus FliXBUS. Pernottamento con sacco a Pelo in Rifugio.


per info: segreteria@invictapalestina.org
http://www.europalestine.com/
StopRacismeFifa@gmail.com

COMUNICATO-URGENTE.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s